Richiedi il buono sconto da 20 € per il tuo consulto online.

Cure palliative con cannabis terapeutica

a cura del dr. Marco Bertolotto
Medico Anestesista Specializzato in Cure Palliative

Cosa sono le cure palliative

Le cure palliative sono costituite da un insieme di trattamenti volti a garantire la più alta qualità della vita in quei pazienti che si trovano ad affrontare la fase terminale di una data patologia. 

Regolamentate dalla Legge n. 38 del 15 maggio 2010, questo insieme di misure non riguarda unicamente il paziente la cui prognosi è infausta, ma anche la sua famiglia: lo scopo è quello di fornire un’assistenza quanto più possibile estesa in una fase tanto delicata dell’esistenza.

Queste cure sono destinate ai pazienti affetti da una malattia in fase terminale, e con questa definizione si identificano tutte quelle patologie che, per svariate ragioni, non rispondono più efficacemente alle terapie. In linea generale, vengono garantite a soggetti la cui aspettativa di vita è inferiore ai 12 mesi. Tuttavia, possono avervi accesso anche pazienti affetti da gravi patologie, ma di cui ancora non si conosce il possibile esito.

Dal punto di vista terapeutico, le cure palliative possono includere approcci sia farmacologici che non farmacologici. Nel primo caso, si tratta di farmaci utili nel controllo del dolore e nella gestione delle alterazioni dell’umore, come ansiolitici e antidepressivi. Tra i metodi non farmacologici vi rientrano invece tecniche come agopuntura, massaggi e fisioterapia, nonché percorsi di tipo psicoterapico e psichiatrico. A questi si aggiungono servizi assistenziali di vario genere per il paziente e la sua famiglia, affinché vengano assolte tutte le necessità psicologiche, sociali e spirituali che potrebbero manifestarsi lungo questo difficile percorso.

Benefici del trattamento con cannabis terapeutica

I cannabinoidi sono in grado di intervenire in questa fase della vita sotto diversi punti di vista: il primo riguarda gli aspetti legati strettamente al dolore, ma anche per contrastare gli effetti negativi degli oppioidi (come ad esempio la nausea e la stipsi) e per alleviare la tensione emotiva, l’ansia sino all’angoscia che può sopraggiungere nel fine vita. 

A seconda del problema prevalente, delle condizioni generali del paziente e delle terapie concomitanti potranno essere impiegati diversi tipi di cannabis, con concentrazioni variabili di THC e CBD, e modalità di somministrazione (orale e inalatoria) con velocità e durata d’azione differente.

Medici palliativisti specializzati in cure palliative con cannabinoidi

Marco Bertolotto Clinn Ultraspecialisti

dr. Bertolotto Marco

Medico Palliativista
Medico a Milano e Savona
Cannabis terapeutica - Cure palliative - Cure palliative oncologiche - Terapia del dolore
Stefania Fossati Oncologo Cure Palliative Cannabis

dr.ssa Fossati Stefania

Oncologo, Medico Palliativista, Psicoterapeuta
Medico a Milano
Cannabis terapeutica - Cure palliative oncologiche - Tumori solidi